Vuoi allenarti seriamente? non atterrare su tutta la pianta

Se non spingi realmente sul tappetino non riuscirai a contrarre ed allenare efficacemente gli addominali…
e se i tuoi addominali non lavorano bene, i tuoi esercizi non avranno forza ed ampiezza.
In sostanza non potranno essere effettuati in modo ottimale… e, logicamente, i risultati che potrai ottenere saranno scarsi
.

Tu mi dirai : “Ma che c’azzecca la spinta sul tappetino con il lavoro degli addominali?”
Beh, c’entra ed anche tanto, al punto tale che non puoi scindere le due cose.

Ogni muscolo, quando entra in azione, ha bisogno di una solida base di appoggio e di lavorare in sinergia con gli altri muscoli per lavorare con efficacia – tutti i muscoli  lavorano in sinergia tra loro.

Quando tiri un pugno la tua forza viene solo dalle braccia? No, assolutamente, la forza principale viene dalla spinta delle gambe e dalla parete addominale, “il core”.

Se il tuo pugno viene tirato solo con le braccia, ma senza spingere con le gambe e senza dare forza con l’addome, allora il tuo pugno non avrà forza.

Allo stesso modo, se i tuoi addominali non trovano una solida base di appoggio nelle gambe, allora non potranno lavorare adeguatamente durante la lezione e, come ti ho già detto i tuoi esercizi saranno fiacchi.

La domanda è: come offrire una solida base di appoggio spingendo sulla superficie ammortizzante del rebounder?

Il lavoro che effettuerai con gli addominali sarà proporzionale alla forza usata per spingere verso il basso.

Quindi: spingi bene con le gambe ed allenerai i tuoi addominali ed offrirai una solida base di appoggio ai tuoi esercizi.

Offri una solida base di appoggio ai tuoi esercizi con una corretta tecnica di spinta!

Il modo migliore per fare questo è spingere verso il basso atterrando sugli avampiedi.

E l’atterraggio deve essere attivo, nel senso che, quando tocchi il tappetino con gli avampiedi, inizi a spingere realmente verso il basso e non affondi come un salame.

Questa spinta iniziale è essenziale per mettere in moto le catene muscolari necessarie per far lavorare gli addominali.

La catena parte dall’avampiede e, come in una catena reale, se si indebolisce  un solo anello, allora tutta la catena diventa debole.

Osserva il video e poi prova a fare praticamente quello che faccio e capirai la differenza.
Sto eseguendo un semplice esercizio con le braccia.

Quando spingo bene, atterrando attivamente sugli avampiedi, il mio corpo rimane composto e riesco a mettere forza nel movimento, quando atterro su tutta la pianta, il mio corpo si scompone e non riesco a mettere forza nel movimento.

Prova a spingere con forza atterrando sull’avampiede e sentendo il lavoro che fai con gli addominali.

Poi prova a spingere atterrando con tutta la pianta: riesci a lavorare allo stesso modo? Penso proprio di no

Per cui, se vuoi allenarti seriamente, magari con pesetti o semplici esercizi a corpo libero, allora, come prima cosa cura questo aspetto e poi pensa ad effettuare l’esercizio.

About The Author

Roberto Lazzaro

Nel settore del fitness da oltre 30 anni, ora mi dedico a tempo pieno alla diffusione ed allo sviluppo del PowerBound ed alla creazione di nuovi programmi di fitness.

0 Comments