fbpx
Trampolino Elastico Professionale
Come lavorare i glutei con il trampolino elastico

Come lavorare i glutei con il trampolino elastico

Lavorare i glutei senza fare fatica è al quanto improbabile, ma non impossibile. Un bel fondoschiena diciamolo chiaramente, non ha mai disgustato nessuno. Un corpo ben allenato necessita di un sedere altrettanto sodo e in armonia con tutto il resto della muscolatura.

Per avere glutei sodi esistono svariati esercizi tra cui i rinomati squat, di questi ne esistono diversi tipi. Lo squat classico per iniziare a rafforzare i muscoli e che aiuta a rassodare non solo i glutei ma, anche i fianchi e le gambe. Troviamo lo squat isometrico, quello laterale e molti altri. Tra questi, vogliamo parlare dello squat jump: letteralmente, squat saltato. Ebbene si, saltare e fare squat è un ottimo modo per avere un fondoschiena invidiabile.

Come fare squat sul trampolino elastico

Fare squat sul trampolino elastico è un modo funzionale e anche piacevole per ottenere risultati concreti. La noiosa pratica dei semplici squat a terra trova un compromesso con una pratica, invece, divertente e dinamica. Saltare sul trampolino, atterrare in posizione di squat sia esso chiuso o aperto, magari ascoltando la giusta musica che da carica farebbe venir voglia di allenarsi anche ai più pigri. Per eseguire uno squat corretto con powerbound, ti sveliamo qualche suggerimento da tenere sempre a mente:

  • è sempre opportuno mantenere una posizione eretta
  • fondamentale è l’equilibrio, atterrare sul trampolino rimanendo in posizione iniziale di squat
  • evitare di buttarsi troppo in avanti nell’atterraggio
  • non sforzare la muscolatura, se avviene allentare un po’

Ti consigliamo comunque di rivolgerti ad un istruttore esperto che possa aiutarti al meglio ad usare il trampolino elastico per i tuoi esercizi di squat. Imparare ad usare powerbound ti consentirà di avere risultati davvero sorprendenti, ma è l’uso che ne farai a determinare quanto questi risultati potranno dare i loro frutti. Un uso scorretto del trampolino elastico e esercizi eseguiti in modo errato di certo non daranno i risultati sperati, ma la colpa non sarà di certo del powerbound. Dunque, affidati ad un istruttore specializzato e se vorrai potrai continuare ad allenarti, facendo tesoro dei suoi insegnamenti, anche a casa con l’acquisto di un trampolino elastico.

Esercizi per rassodare i glutei sul trampolino elastico

Non solo squat, ma anche affondi. Esatto, gli affondi sono un buon modo per avere un bel fondoschiena e se integriamo le due cose tanto meglio. Squat con affondi, per tre ripetizioni da 15 almeno. Non manca la corsa, ebbene correre sul tappetino è anch’esso un metodo efficace per lavorare i glutei. Quando corri sul tappetino elastico, ti consigliamo di atterrare sull’avampiede e non su tutta la gamba, come per gli squat anche qui mantenere una posizione eretta è fondamentale, inoltre ti consigliamo di sollevare le ginocchia ma non in maniera eccessiva, dovrai sentire che i muscoli stanno lavorando ma, non sforzarti eccessivamente. Se noti che fai troppa fatica e non riesci a mantenere la posizione eretta rallenta un po’.

Il trampolino elastico è davvero un ottimo espediente per ottenere non solo un sedere alto, sodo e pronunciato ma anche per rassodare fianchi e gambe. Come scritto in precedenza, usare powerbound richiede esperienza. Rivolgiti ad un istruttore di trampolino elastico che possa aiutarti ad ottenere i risultati che desideri e ricorda che potrai acquistare powerbound per continuare a migliorare il lato B, anche a casa.

 

Lascia un commento

Chiudi il menu
×

Carrello