Vuoi lavorare i glutei? Raddrizzati!

Puoi allenare efficacemente i glutei correndo sul tappetino se segui questi semplici consigli.

1: Quando corri, atterra sull’avampiede e non su tutta la pianta.

In realtà non puoi fare altrimenti… Quello che ti chiedo è una spinta attiva in fase di atterraggio.

Quindi, atterra sull’avampiede ed inizia a spingere con l’avampiede.

Prova anche tu e saggia la differenza.

Prova prima ad escludere la spinta attiva dell’avampiede atterrando con tutta la pianta e poi prova atterrando e spingendo con l’avampiede.

La senti la differenza? Oltre a sentire un maggior coinvolgimento di tutti i muscoli della gamba, un miglior controllo della postura, sentirai sicuramente che i glutei lavorano molto di più.

2: Mantieni, nei limiti, una posizione eretta, senza buttarti all’indietro o chiuderti in avanti.

Per mantenerti nella posizione eretta, entrano in azione i muscoli dei glutei.

Quindi, il tuo focus sarà non nello “spingere di più”, ma nel lasciarti rimbalzare “cercando di assumere una posizione eretta”.

3 Solleva maggiormente le ginocchia… ma non eccessivamente.

Sollevale fino a sentire che puoi mantenere in modo confortevole la posizione eretta.

Se, per sollevare le ginocchia, devi buttarti all’indietro o correre come paperino, allora evita e ritorna ad una posizione confortevole.

Infine, ricorda di ascoltare il tuo corpo e di assecondarlo quando lo richiede.

Se, per esempio, vedi che, per assumere a tutti i costi la posizione eretta, stai forzando troppo la muscolatura, allora allenta un po’ e spingi di meno.

Poni l’attenzione su questi tre aspetti quando corri sul trampolino e vedrai che riuscirai a lavorare adeguatamente i glutei.

corsa_articolo

About The Author

Roberto Lazzaro

Nel settore del fitness da oltre 30 anni, ora mi dedico a tempo pieno alla diffusione ed allo sviluppo del PowerBound ed alla creazione di nuovi programmi di fitness.

0 Comments